rinascita

9 Apr

Quest’anno gli auguri di Pasqua sono arrivati sotto forma di “rinascita”. Sarà stata la luna piena? Sarà la primavera che come di consueto in questi giorni fa le bizze? Sarà che stiamo ricominciando ad ascoltarci e quest’anno più degli altri c’interessa “rinascere” a nuova vita?

Quest’anno la mia Pasqua è stata all’insegna del cuore: la famiglia; della salute del corpo: cibo in quantità richieste; dell’attenzione all’ambiente e al clima che cambia: sole, mare, iodio.

La mia Pasqua è stata una rinascita, un inno alla rinascita e al risveglio, e al pensiero che il nostro corpo vada accompagnato in questo cambiamento, perchè possa accompagnarci senza stenti negli splendidi mesi a venire.

Nadia Tarantini e Maria Teresa Pinardi ci consigliano clorofilla e germe di grano, per aiutare il fegato dopo il lungo inverno, in cui sono mancati stimoli alla reazione clorofilliana, per portare meglio l’ossigeno e non affaticare i nostri globuli rossi.

E io mi sento in dovere di ascoltarle!

 

Buona rinascita, con i giusti tempi e il giusto respiro

2 Responses to “rinascita”

  1. LaGallinaBianca 10 April 2012 at 12:17 #

    Anche la mia Pasqua è stata un po’ rinascita. La Pasquetta soprattutto, a essere precisa.Ho scritto su un pezzetto di carta che “la tristezza è una questione ormonale, per lo più” e qualunque droga tu abbia preso, il down è assicurato. Ma le conseguenze sono sempre prevedibili, e ciò che si prevede non deve spaventare. Ecco. La morale della favola è che la primavera esige un rigoroso cambio di stagione anche interiormente: non contempla in nessun modo la tristezza.

    • serena_admin 10 April 2012 at 13:01 #

      io credo di dovermi prendere un paio di giorni ancora, rimando tutto al ritorno del sole, perché pare che in questa settimana venga una sorta di uragano sul mediterraneo, e non è sicuro che tutto resti uguale, potrebbero impazzire gli ormoni nuovamente, e non me la sento di fare promesse che non posso mantenere 🙂

Leave a Reply