L’amore, una cosa meravigliosa?

24 Jan

Ci fanno crescere con un’idea dell’amore che vuol dire tutto e niente. C’insegnano ad amare, a sperare di essere ricambiati, a sognare cavalieri azzurri e principeschi su cavalli bianchi dalle criniere bionde. Poi un bel giorno arriva la vita, arriva l’amore, che ha sempre forme diverse.

Arriva l’amore, che la volta dopo credi sia amicizia. Decidi che l’amicizia sia un modo alternativo di amare, credi di amare le persone da cui non ti separeresti mai, eppure a volte te ne separi, con il tempo e le vicende, e non ci pensi neanche più.

Arriva l’amore, e non ha un cavallo bianco, se sei fortunata ha una macchina con tutte e quattro le ruote, oppure una moto, uno scooter, o anche solo due piedi e due spalle che ti porterebbero ovunque (solo per il primo quarto d’ora).

Arriva l’amore e ha mille modi, mille sviluppi, mille vicende. Anche qui, sei fortunata se ha una sola donna, se non è vincolato secondo legge o religioni, se non è vincolato dai pensieri (che sono più forti della legge e delle religioni). Arriva l’amore e ha mille nomi, mille mestieri, mille manifestazioni, mille modi di essere. Una volta è colto e profondo, quella dopo è superficiale, poi magari maschilista camuffato da galante, poi magari strafottente, poi c’è quello che sta con la tua amica, quello che ha l’amico figo con cui stai tu, quello che è troppo sicuro di voi e ti tarpa le ali, e quello che crede talmente tanto in te da farti fuggire. C’è quello che non ha polso, quello che ne ha troppo, quello che non parla e quello che parla senza ascoltare le tue esigenze.

Ci sono mille modi di vivere l’amore, nel 2011 forse però ci sono molti più modi per vivere il sesso e confonderlo con l’amore. L’amore non è affetto, non è amicizia, non è uno scambio nè di favori nè di esigenze. L’amore può essere anche comprensione, ma non è solo quello. L’amore può essere “smussare gli angoli”, ma non è cambiamento. L’amore nel 2011 è difficile perchè le scelte sono troppe, le esigenze sono altissime e se ti trovi confuso e teso al primo appuntamento sei già out!

L’amore nel 2011 è una follia, è tutto il contrario di quello che si crede (o che si fa). Ci vogliamo sentire emancipati come settantottini, vogliamo gridare al sesso libero senza preoccuparci delle conseguenze sul cuore. Vogliamo bere, ballare, drogarci e sentire così riconosciuta la nostra presenza sul pianeta. Credo ci sia una certa confusione. Credo che ci siano mille modi di vivere un amore e una famiglia, ognuno diverso dall’altro, ognuno con la sua dose di sentimento, ognuno con la sua dose di razionalità. Credo che fare una famiglia nel 2011, con il precariato arretrato da 3 generazioni che tutti insieme portiamo sulle spalle per sentirlo meno pesante, sia un atto di coraggio e di amore stesso. Credo che provare a sorridere la mattina alla persona che apre gli occhi accanto a noi sia un gesto d’amore, che i baci lo siano allo stesso modo (forse magari non appena svegli). Che credere ogni giorno nella propria coppia e risolvere i problemi restando uniti e non prendendo lontani i propi spazi, sia un segno d’amore. Credo che oggi incontrare l’amore per strada sia davvero difficile, oggi abbiamo tutti lo sguardo troppo impegnato a schivare escrementi canini sui marciapiedi.

L’amore per me è proprio come quello che ci ha raccontato stasera Barney nella sua “versione”. Forse sarà solo u n film, ma è un film che ci lascia addosso una riflessione, che la dice lunga sulla nostra attuale condizione nei confronti dell’amore.

E’ un attimo, e lo devi cogliere, senza timore. E’ rincorrere a perdifiato le tue convinzioni, bussare alla porta con insistenza anche dopo un no (senza poi finire nello stolking, ovviamente), tirare fuori le tue carte e arrenderti al destino, sapendo di aver fatto il possibile. Tutto quello che accadrà sarà una sorpresa, ma la vita lo è continuamente in fin dei conti. Quantomeno non ci si dovrà pentire e piangere addosso.

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=QF72GvdypIM]

5 Responses to “L’amore, una cosa meravigliosa?”

  1. nerina 24 January 2011 at 13:46 #

    film da vedere e rivedere, libro da leggere e rileggere.
    bello il post, bello e coraggioso.
    io sono innamorata e so che l’amore esite.
    baci

    • itrerefusi 24 January 2011 at 14:38 #

      sì, film da rivedere tre volte al giorno, dopo i pasti. Libro da leggere, e lo farò. Il coraggio bisogna averlo, bisogna trovarlo, ma a volte bisogna ricordarlo anche a chi ne ha bisogno!

  2. eri_trabiccolo 24 January 2011 at 17:59 #

    Certo che l’amore esiste, come tutte le cose inventate di sana pianta.

  3. sara 24 January 2011 at 22:13 #

    La cosa bella, è che nel film non si parla dell’amore ideale, si parla di un amore concreto, reale, fatto di piccole cose. Un amore a cui si arriva solo grazie al coraggio della scelta. Ed è disarmante la convinzione e la lucidità con cui Barney sa cosa vuole e poi di conseguenza sceglie.L’azione deve essere grande…come il pensiero.

Leave a Reply